Advenit Ventum Orientis Wiki
Advertisement


I villaggi goblin di Barusha sono una serie di piccoli agglomerati abitativi popolati esclusivamente dai goblin.

Descrizione

Gli elfi non sono l'unica razza che abita Barusha: piccoli villaggi abitati da goblin sorgono e si sfaldano in continuazione nell'entroterra, la cui economia è centrata sull'accumulo e la trasformazione dei rifiuti delle città costiere e di tanto in tanto anche di qualche aggressione alle carovane indifese. Si trovano tutti nell'entroterra, abbastanza distanti dalle città da non sentirne l'influenza ma vicini alle strade principali per depredare i viaggiatori più inesperti.

I goblin che li abitano sono perlopiù ladruncoli di basso calibro che vivono in mezzo alla violenza e alla sporcizia. Nessuno di loro ha mai avuto addestramento militare, e spesso le loro armi sono rubate, male affilate o costruite alla meno peggio con gli scarti dei saccheggi ai viandanti. Pochissimi di loro sviluppano la magia, in forme primitive e piuttosto deboli.

I villaggi sono governati da esemplari più intelligenti della loro specie, talvolta perfino dotati di poteri magici. Quando la Eurus Septima approda su Ibnat, i villaggi principali erano Negash, Agula e Wikro, governati dalla famiglia Dastanev.

Negash

Negash

Governata da Zeez l'Adulatore, Randal Ridley sventa il suo piano di conquista di Ibnat e lo uccide in un memorabile duello nel centro della città degli Yedilov. In seguito a questo affronto, i due vendicativi fratelli di Zeez mettono una taglia sulla testa del cuoco della Speranza.


Wikro

Wikro

Governata da Maulen Mangiasogni, attacca Randal in un'imboscata nella foresta e finisce per rimetterci le penne.


Agula

Agula

Governata da Grarm il Fastidioso, anche questo infine ucciso dalla Eurus Septima.


Dopo la riforma del Quadriumvirato, i villaggi Kara Yedilov prende il controllo dei villaggi sottomettendoli a Ibnat, dando loro cibo e oggetti luccicanti in cambio di manodopera gratuita.

Advertisement