Advenit Ventum Orientis Wiki
Advertisement


"L'onore è mio, contessa. Capitano, d'ora in poi sono al vostro servizio per qualsiasi necessità. Ho ricevuto l'onorabile compito di emissaria per conto degli Altissimi."

Tamara di Selune è un'elfa di Barusha, attualmente quadriumviro dell'isola.

Descrizione

Bella e aggraziata, Tamara è nondimeno intelligente e predisposta al comando come pochi. Conserva il senso di superiorità verso gli elfi selvaggi, i goblin e perfino i cittadini delle altre città costiere, ma è benevola e generosa verso chi stima.

Ex-governatrice di Lalibela per conto dei sovrani Azamatar e Jazira, è l'alta sacerdotessa del culto di Selune sull'isola. Quando la Eurus approda per la prima volta a Lalibela è lei che li accoglie a palazzo, consegnando loro le chiavi del Palazzo Reale di Lalibela. Durante la permanenza della Settima Spedizione a Barusha offre ricchezze e trattati in cambio di aiuto contro i goblin e gli elfi selvaggi prima, e contro la rivolta operata da Kara Yedilov poi; intrattiene una relazione puramente carnale con il capitano Fortunale, che invita più volte ai riti orgiastici in onore della luna.

Si dimostra astuta in più occasioni: quando per esempio viene scoperta a spiare i piani avversari con la magia, o quando legge di nascosto il Diario di Bordo della Settima Spedizione scoprendo l'esistenza di Kilagas Fuinur.

Viene poi invitata a presentarsi presso Molo Zefiro accettando infine di partecipare al Quadriumvirato insieme a Kara Yedilov, Arsak Yedilov e Galifar.

Advertisement