Advenit Ventum Orientis Wiki


Saramar, altresì chiamata Città della Magia Oscura, è una città-stato magocratica che si trova nel centro esatto del continente.

Descrizione

Posizionata nel cratere di un vulcano spento, la città è il cuore pulsante della magia del Continente Occidentale.

Questa metropoli arcana è un agglomerato di torri, case ed edifici dalle piu strane forme e colorazioni possibili, che si staglia in una grande depressione, protetta doppiamente dalle pareti del vulcano dormiente e dalle mura magiche alte più di 40 piedi, queste ultime una costante nelle storie che si raccontano sulla metropoli magica del Continente Occidentale; esse proteggono gli abitanti di quel logo insieme ad una cupola magica molto antica risalente alla fondazione di quel posto per opera - secondo il mito - dei Sei padri della magia: Mordenkainen, Tenser, Bigby, Edvard, Nystul e Otiluke. In virtù di ciò, la città è da sempre governata da una esacrazia di arcanisti, sin dai tempi in cui i draghi la governavano insieme all'impero Tharaasia.

Saramar è una vera e propria perla in mezzo ad una terra arida e montana. E' conosciuta universalmente per via della sua storia, incentrata sul grande potere dei maghi che l’avevano fondata e che poi avevano tramandato l’uso della magia ai propri figli mantenendo nei secoli la tradizione di preservare la conoscenza all'interno delle famiglie nobiliari, sempre in combutta le une contro le altre, con l'obbiettivo finale di ottenere quanti più segreti e conoscenze arcane possibili.

L’Accademia di Magia è il gioiello di quella città, sebbene pochi eletti possano accedervi, quasi tutti appartenenti alle famiglie nobili. L’uso della Magia è stato da sempre patrimonio unico dei Maghi ed era impedito a chiunque altro di utilizzarla, senza alcuna eccezione. Stregoni o altre figure che utilizzavano la magia tramite doni di qualsiasi genere venivano malvisti e reietti e non era loro consentito praticare la magia. Per questo motivo qualsiasi famiglia bramava di avere tra le sue fila almeno un mago se non di più, essendo quella la principale via verso il potere effettivo in città.

Le leggende nel resto del continente sostengono che la città sia comandata da un oligarchia di necromanti e maghi dal dubbio allineamento morale, pericolosa per gli stranieri, tanto più se non-incantatori. Molti dei segreti della magia sono racchiusi nei tomi e nelle menti dei governanti della città, che custodiscono gelosamente la loro conoscenza per mantenere intatto il loro potere.


Personaggi