Advenit Ventum Orientis Wiki

Elenco sommario delle navi che sono diventate culto tra i marinai del Continente Occidentale.

Biancospino

Vedi: Biancospino

Chimera Cremisi

Vedi: Chimera Cremisi

Jocasta

La Jocasta è la leggendaria nave appartenuta al re dei pirati Bolero Jack e a suo figlio Nero Gomez. Molte sono le leggende che aleggiano sulla nave, l'unica nel suo genere: la classe Fregata Elfica è stata imprioriamente coniata da Nero, ma è difficile catalogare una nave del genere visto che il suo stesso proprietario l'aveva più volte descritta come unico esemplare della sua categoria.

Presenta numerose analogie con la classe Ala Elfica, ma è più grossa e possente; le rigature sulla chiglia permettono alla nave di mantenere un basso attrito con l'acqua nonostante lo scafo ingrossato, e l'albero in più è un ottimo propulsore per compensare la massa in eccesso della nave. L'affusolatura della murata e del castello sono stati costruiti per resistere a molto più che un semplice colpo di ballista e deviare la massa dei colpi durante l'impatto. L'intreccio delle varie qualità di legno utilizzato è però la chiave per un nave così perfetta e al contempo è anche il motivo per il quale è estremamente difficile riprodurla...per la fortuna di molti. Una flotta di navi come questa regnerebbe incontrastata su tutti i mari conosciuti.

Nel 1490 Kiltus cattura Nero e lo porta al cospetto della Loggia di Capo Ventura, necessitandolo tra i membri della Settima Spedizione. Come prova della sua buona volontà, Nero stesso dona la Jocasta alla Loggia, che viene utilizzata come base per costruire la Speranza dell'Est dal Capo Carpentiere Isaac Klinic; durante i lavori preparativi la nave viene presa in prestito da Kaleb Kron per affondare la Fiamma Verde della traditrice Calypso.

Successivamente viene ripresa sempre dal warlock e portata insieme a Vuldo Pinklewhipper e al Flagello dei Mari fino al Bivio delle Correnti, dove partecipa alla Battaglia dei Grandi Pirati, al termine del quale l'unico sopravvissuto sarà il pirata.

Salvata e riportata nel Magazzino della Loggia, il riammodernamento viene terminato dal nuovo Capo Carpentiere Iver di Keld, secondo il progetto della Jocasta Rinata. Il nuovo nome, Speranza dell'Est, viene datole dalla contessa Sandrine Alamaire.

Cercascogli

Vedi: Cercascogli

Fiamma Verde

Nave della Pioniere traditrice Calypso. Venne affondata da Kaleb Kron durante un'operazione clandestina a bordo della Jocasta.

Folgore

La Folgore era una fregata della Loggia guidata per molto tempo dal capitano Marbalus. Elle Thorn navigò su questa nave per qualche tempo, prima di decidere di dirigersi verso Capo Ventura.


Venne affondata dai Mastini d'Avorio nell'anno 1492.

Fortuna dell'Imperatore

Vedi: Fortuna dell'Imperatore

Iggarx

Vedi: Iggarx

Odysseus

Vedi: Odysseus

Perle della Corona

Le Perle della Corona sono tre navi gemelle costruite da Isaac Klinic nel 1466, pensate per l'esplorazione e i viaggi in mare. La maggior parte delle navi della Loggia è stata costruita seguendo le linee guida delle tre Perle.

Bussola d'Argento

Nota per essere la nave di Kiltus Fuinur. Sotto il suo comando è stata ridipinta di colori accesi, e tiene delle vele color magenta. Dopo la sua partenza è stata inviata insieme ad altre navi a combattere di Mastini d'Avorio, ma è stata gravemente danneggiata. Attualmente è in riparazione presso Quirilia.

Bisaccia di Bronzo

Comandata dal capitano Noah von Rosemburg, viene affondata dalla Fortuna dell'Imperatore nel 1492 mentre cercava di portare in salvo una colonia di Kenku. L'unico sopravvissuto è il mozzo Deneb.

Giglio d'Oro

Questa nave ebbe vita breve; venne data nel 1474 a un gruppo di Pionieri che decisero di usarla per tentare - invano - di affondare la Jocasta di Nero Gomez. Il Flagello dei Mari l'affondò in tempo record.

Royal Majesty II

Nave appartenuta a Vera Handorien. Con un gruppo di fanatici imperiali e il supporto economico di Ulfrid von Trier, tentò di uccidere Nero Gomez in un'imboscata durante lo sterminio dei Grandi Pirati nel 1490. Affonda in seguito ai danni riportati in battaglia.


Serpica

Nave-cargo dei Mastini d'Avorio capitanata da Krell Grohlg, viene attaccata e affondata da Seline d'Autremont; durante l'assalto il capitano Seline ruba oro, oggetti magici e perfino alcuni schiavi tenuti a bordo per mettere in atto il suo piano di fuga dalla Loggia.



Scuotifiamme

La mastodontica nave ammiraglia della flotta del nano pirata Barbafuoco, semina il terrore nei mari orientali fino al momento in cui Nero Gomez la affonda insieme a molte altre leggende del mare, durante la Battaglia dei Grandi Pirati.

Speranza dell'Est

Vedi: Speranza dell'Est

Vecchia Moglie

La Vecchia Moglie era una fleuta mercantile sulla quale era imbarcato il giovane Besnik Aghendor, naufragata in seguito a una tempesta nei pressi della Cintura d'Onice.