Advenit Ventum Orientis Wiki


"Quella puttanella bionda dovrà strisciare sui miei stivali per un tozzo di pane rancido!"

Kara Yedilov è un'elfa costiera, tetrarca di Barusha e governatrice di Ibnat.

Descrizione

"Non è sempre stata così. Era una ragazza gentile, volubile, adorava andare a caccia con suo padre. Poi si è ritrovata in mezzo a questa brutta situazione e ha dovuto prendere le redini di Ibnat senza che nessuno le insegnasse come fare. Come spesso succede, dare potere a chi non ne ha mai avuto è pericoloso. Trasforma le persone."

Arsak Yedilov a Randal Ridley

Kara è un'elfa affascinante quanto testarda e pericolosa; ha dei modi che distano anni luce dalla nobiltà barushana, e al contrario dei suoi colleghi sa sia tenere in mano una spada che lanciare palle di fuoco. Per questo motivo entra spesso in conflitto con altre figure altrettanto carismatiche, come Sandrine Alamaire e Tamara di Selune.

Non tiene particolarmente in considerazione i suoi tre cugini (Malika, Taras e Yerik), che vivono a Ibnat solo in funzione di amministratori-contabili-archivisti e si occupano delle parti noiose del governatorato. Prende spesso in giro la vecchia cuoca Zukhra e il suo apprendista Nik.

Antefatto

Molto legata a suo padre, è tuttavia caratterialmente l'opposto: spregiudicata, irascibile, passionale e vendicativa. Sviluppa un complesso di inferiorità verso suo cugino Arsak, ma quando lord Iskander sparisce cerca comunque di prendere in mano la situazione a Ibnat.

Eurus Septima

La presenza di Randal Ridley ispira in lei già le prime idee di ribellione contro Azamatar e Jazira; è Randal stesso a guadagnarsi la sua fiducia - al contrario di Arrigo, che verrà messo ripetutamente alla gogna per via dei suoi modi - e sarà anche lei a dare al cuoco della Speranza il titolo di Libero Cavaliere di Fort Adigrat dopo la sconfitta di Zeez l'Adulatore. Viene spronata da Ridley jr a persistere nel ruolo di governatrice di Ibnat al posto di Arsak, e questa scelta porterà a una catena di avvenimenti che sfocia nella ribellione delle città costiere. Kara manda diversi mercenari alla ricerca del cuore del Cornotonante di Barusha, ma alla fine si presenta a Molo Zefiro dove tra un incidente diplomatico e l'altro diventa comunque una quadriumvira.

Dopo la partenza della Eurus

Kara assume il controllo dei villaggi goblin offrendo manifatture in cambio di manodopera - ma di fatto, schiavizzandoli.