Advenit Ventum Orientis Wiki
Advertisement


Il Martire, vero nome Makkal Batukayev, è stato un membro dei Mastini d'Avorio.

Descrizione

Crudele e spietato, ha una visione molto personale della 'bontà', dispensando la morte come cura drastica ad ogni male. Si vedono in lui molto spesso sprazzi di follia omicida e talvolta anche suicida, che possono essere tenuti a bada facilmente da chi possiede un minimo di carisma e persuasione. E' convinto del fatto che se qualcuno gli togliesse il medaglione, morirebbe.

Soffre di bruxismo quando è agitato o nervoso.

Antefatto

Trovatello nella città di Saraga, sin da piccolo sopravvive con piccoli furti e lavori poco qualificanti che lo fanno crescere crudele e attaccato al denaro; prende il largo insieme alla ciurma di Moneta Diabolica sulla Giada di Sangue, ed è per puro caso che non si trova al Bivio delle Correnti durante la Battaglia dei Grandi Pirati.

Pendente di Osprem

Si arruola con i Mastini d'Avorio e diventa presto il Primo Ufficiale della Serpica; in una battaglia contro la Bisaccia di Bronzo viene sbattuto violentemente fuori bordo e - secondo quanto racconta egli stesso - la dea marina Osprem lo raccoglie dal fondale e lo fa resuscitare.

Toccato profondamente da questo evento, abbandona i Mastini e si dedica al prossimo in veste di bandito buono.

La dea gli concede poteri curativi e da quel momento in poi fa voto di non togliersi mai di dosso il pendente d'argento con il simbolo sacro alla dea degli abissi.

Capo Ventura

Dopo essersi consegnato alla Loggia viene imprigionato per i suoi crimini passati; stringe un accordo con il capogilda Kerberos: una sera a settimana di baldoria alla taverna del cigno in cambio di informazioni sui Mastini. Makkal non è per niente d'accordo con questo trattamente: si era presentato alla Loggia per combattere i suoi vecchi datori di lavoro, e invece è trattato come un criminale. Anche se, a tutti gli effetti, lo è.


Dati di Gioco

Martyr Statblock.png

Advertisement