Advenit Ventum Orientis Wiki


Arma magica usata da Penderrin Thorngate.

Descrizione

Non si sa dove abbia ottenuto quest'arma - alcuni dicono sia stata rubata così tante volte che è impossibile sapere chi fosse il proprietario originario.

Effetto

Il possessore ottiene un bonus di +2 ai tiri per colpire e per i danni effettuati con questa frusta magica, ma i tiri per colpire effettuati contro le aberrazioni con quest'arma hanno svantaggio. Una creatura colpita da quest'arma subisce 1d6 danni psichici extra. Quando ottiene un 20 sul d20 per un tiro per colpire con quest'arma, il bersaglio è stordito fino alla fine del suo turno successivo.

Come azione bonus, si può rinfoderare la frusta facendola ritrarre nel braccio o estrarre nuovamente la frusta dal braccio.

Sintonizzazione

Per sintonizzarsi con quest'arma simbiotica bisogna avvolgere la frusta intorno al polso per l'intero periodo di sintonizzazione, durante il quale la frusta incorpora dolorosamente i suoi tentacoli nel braccio dell'utilizzatore.

Natura simbiotica

La frusta non può essere rimossa da te mentre sei in sintonia con essa, e non puoi terminare volontariamente la tua sintonizzazione con essa. Se sei preso di mira da un incantesimo che pone fine a una maledizione, la tua sintonia con la frusta termina e questa si stacca da te.

Accurata

Quando effettui un attacco con un'arma di precisione, usi la tua scelta del modificatore di Forza o Destrezza per i tiri di attacco e danno. Devi usare lo stesso modificatore per entrambi i tiri.

Portata

Quest'arma aggiunge 1,5 metri alla portata quando il possessore attacca con essa. Questa proprietà determina anche la portata per gli attacchi di opportunità con un'arma con portata.

Maledizione

L'arma è segretamente maledetta. Ogniqualvolta l'utilizzatore tira un 1 naturale al tiro per colpire, la frusta assorbe il sangue dell'utilizzatore causandogli 2D6 danni.