Advenit Ventum Orientis Wiki
Advertisement

Capo Ventura è la più famosa delle Città Coloniali d'Oriente. Nell'anno 1492 conta circa 10'000 abitanti, ed è governata dalla doppia reggenza di Astolfus Syvis e Donald Kennon. Tutti la conoscono come la sede della Loggia, la gilda degli esploratori più influente del Continente Occidentale.

Descrizione

Sorge all'estremo est del Continente Occidentale, appena sotto la fascia dell'equatore. La divisione socio-economica della città dipende da alcune linee topologiche nette in corrispondenza dei luoghi d'interesse.

Mappa di Capo Ventura.jpg

Città Alta

Essa è il cuore della città vera e propria, e sorge all'interno delle mura cittadine. La borghesia capoventurese risiede e controlla questa sezione, e comprende alcuni dei punti più nevralgici della città.

  • Il Palazzo del Governatore, ricostruito dopo l'incendio provocato da Nero Gomez durante la sua fuga, è un edificio di quattro piani circondato da un fossato e dotato di ponte levatoio che ospita perlopiù uffici amministrativi. A piano terra ha sede la redazione delle Cronache di Capo Ventura, mentre i seminterrati ospitano la guardia cittadina - e ancora più in profondità, le prigioni. L'ultimo piano è nominalmente la residenza del governatore, attualmente disabitata.
  • Piazza del Governatore è il piazzale antistante l'omonimo palazzo. Qui avvengono impiccagioni ed esecuzioni pubbliche.
  • Via dei Mercanti è la via che collega Piazza del Governatore con Piazza della Loggia. Giornalmente si riempie di bancarelle che vendono la qualunque. I vicoli in questa zona sono labirintici e sconsigliati ai non-autoctoni e ai claustrofobici. La Taverna del Cigno affaccia su questa via.
  • La Taverna del Cigno è un luogo dalla fama ambigua che risiede in Via dei Mercanti; molti Pionieri, furfanti e marinai la frequentano per i prezzi notevolmente inferiori a quelli della Cattedrale. E' gestita dal bugbear Barut l'Artista, un enorme bestione dai modi estremamente raffinati.
  • Piazza della Loggia è la piazza notoriamente più trafficata; è qui che si incrociano le strade che portano a nord verso Quirilia, a sud verso Via del Porto, che conduce fuori dalle mura verso la Città Vecchia e poi Nuova Minos, ad ovest verso le campagne capoventuresi e immediatamente ad est sul portale che dà accesso al Torrione della Loggia.
  • Via del Porto ospita attività commerciali legate all'industria marittima - funaioli, venditori di pece e utensili, carpentieri, pescatori, etc. - e piccole case chiuse.
  • Il Porto Nuovo, che ospita tutte le navi più grosse che circumnavigano il globo e necessitano di rifornimenti.

La Darsena della Loggia, una sezione di porto di proprietà della Loggia dove è possibile attraccare solo previo permesso della gilda. In questa zona si trovano i cantieri navali del Mastro Carpentiere, ed è presente un passaggio segreto sconosciuto ai più che porta dentro le mura.

  • La Cattedrale di Fharlanghn, recentemente riconsacrata a Valkur, è conosciuta ai più come "La Cattedrale". Davvero poco ha a che fare con un luogo di culto: è una enorme osteria che ospita i numerosi viandanti di Capo Ventura capaci di spendere una moneta d'oro in più per stare comodi e al sicuro. Un tempo appartenuta ad Iver di Keld, dopo la sua nomina a Mastro Carpentiere della Loggia la gestione è stata affidata a Lanod "Baffogrigio" Ridley, il mitico quanto scorbutico cuoco-Pionere padre di Randal, membro della Eurus Septima.
  • La Forgia di Floim, il Capo Armiere della Loggia, è situata al di là della piazza antistante il cancello delle mura esterne del torrione, a pochi passi dal porto. E' l'unica forgia militare della città ed il suo padrone approfitta del monopolio su armi e armature facendo lievitare i prezzi delle sue merci; l'unica eccezione è per i Pionieri, i quali pagano il prezzo base grazie ad un accordo con la Loggia.
  • Il Torrione della Loggia, il baluardo appartenente alla gilda degli esploratori che si trova sul promontorio orientale della città.



Città Bassa

Tutto ciò che è fuori le mura viene identificato come Città Bassa. I tuguri al di fuori delle mura includono alcune abitazioni oltre la porta ovest abitate da pastori, ma sono perlopiù un agglomerato caotico nei pressi delle spiagge a sud della città. La guardia cittadina pattuglia raramente questi posti, che sono perciò terra di nessuno in mano alla piccola criminalità.

  • Il Porto Vecchio è situato sulla battigia dei quartieri bassi, ed è adibito ai ceti meno abbienti come piccoli mercanti, pescatori e contrabbandieri. Per via della sua costruzione irregolare, è difficile attraccare con navi più grosse di un brigantino, ma per contro è facile nascondervi una nave ad occhi indesiderati. Da anni, di notte, si svolgono incontri di pugilato clandestino.
  • Il Magazzino è un grosso capanno di proprietà della Loggia che ha ospitato diverse vicende, tra cui la costruzione in segreto della Speranza dell'Est; lo scontro contro i goblin di Seline d'Autremont; lo sterminio dei goblin di Astulf Lunghebraccia per opera di Kaleb Kron.


Periferia cittadinaContinente Occidentale - parte Est.jpg

Le campagne che circondano Capo Ventura sono relativamente sicure e abitate principalmente da contadini e allevatori, con pochi punti d'interesse.

  • Il Cimitero si trova oltre la porta Ovest della città; è diviso in due parti: un campo erboso dove sorgono i tumuli dei defunti cittadini, in fondo al quale risiedono i tre mausolei delle rispettive famiglie nobiliari di Capo Ventura; il cimitero dei Pionieri, formato da grosse lastre di granito nero sulla quale sono incisi in oro nomi di coloro caduti in servizio con onore e in rosso i disonorati. Al centro esatto si trova una piccola stele bianca in onore di Tiberia Fuinur, la prima moglie di Kerberos.
  • Le Tenute dei nobili Syvis, Kennon e Von Trier, tre vasti territori confinanti che comprendono riserve di caccia, poderi, laghi naturali privati e varie costruzioni sparse qua e là. L'accesso a queste terre senza il permesso scritto dei nobili è severamente punito.
  • La Giostra di Platino è un luogo dove una volta l'anno sorge una fiera organizzata dalle famiglie nobiliari. Si trova a un'ora di viaggio a piedi da Capo Ventura.
  • Il Bivio delle Correnti è un luogo dove le correnti fredde da nord e sud incontrano quelle calde provenienti dalla Cintura d'Onice. Il luogo è un punto cruciale per la navigazione poiché le correnti permettono di risparmiare tempo e trascinano le navi attraverso il promontorio capoventurese anche con brezze leggere. Ha la fama di essere stato a lungo il luogo preferito per appostamenti da parte di pirati.
  • Punta Alice è un promontorio a nord di Capo Ventura; un faro solitario è tutto ciò che resta di quello che molto tempo fa era un avamposto della Loggia. Nelle vicinanze ci sono i resti del tempio di Cyndor, dio del Tempo, depredato in passato per costruire le mura di Capo Ventura. Un gruppo di marinai in pensione che vive presso il faro produce allegramente l'Amaro del Capoventurese, un liquore forte e dolciastro famoso in tutte le Città Coloniali d'Oriente.


Storia

La storia della città di Capo Ventura è molto antica e pochi la ricordano con esattezza. Fu Kilash Fuinur, capomastro della Loggia, a studiarla approfonditamente e descriverla nella prefazione del libro "Storia della Loggia" scritto durante i preparativi della partenza della Eurus Septima.

Cronologia parziale della storia di Capo Ventura
Avvenimento
Dintorni dell'anno 0 Viene scoperta Minos
Primo millennio Fondazione di Nuova Minos
Prima metà del 1100 Clan Syvis e il Clan Kennon combattono contro le orde migratorie. A Punta Alice si stabiliscono i Von Trier.
Seconda metà del 1100 La Scirocco di Morris Burglar arriva sulle coste del golfo in cerca di equipaggio e provviste. Lo "scambio di favori" tra il capitano e la popolazione locale si trasforma in una vera e propria alleanza. Viene fondato un villaggio temporaneo per meglio soddisfare le necessità della Scirocco.
1200 Avviene la "Donazione di Sigismondo". Sigmund Von Trier, primo ufficiale della Scirocco, dona a Burglar i possedimenti della sua casata attorno al villaggio. Canonicamente coincide con la data di fondazione del 'Capo delle Avventure', più tardi Capo Ventura.
1212 Redatto lo Statuto della Loggia, e parallelamente gli Accordi di Capo Ventura; si sanciscono le regole fondamentali di collaborazione tra la città e la Loggia.
1489 Gordon Uriel lascia la guida della guardia cittadina in favore della sua figlioccia, la giovanissima Josephine Syvis-Kennon.
1490 Nero Gomez fugge dalle prigioni di Capo Ventura e nel farlo dà fuoco al palazzo, uccidendo circa un centinaio di persone, tra cui buona parte della famiglia Von Trier, a eccezione del capofamiglia Ulfrid von Trier, in quel momento altrove, e Mia von Trier, la figlia minore, salvata eroicamente dalla principessa Sandrine d'Alamaire.
Metà 1490 Il capitano Besnik Aghendor inaugura la Fiera del Pescecane donando cibo alla città bassa di Capo Ventura. La fiera si ripete ogni anno da allora. Josephine Syvis-Kennon abdica da capitano della guardia cittadina.
Tardo 1490 Ulfrid von Trier viene accusato e giustiziato come traditore dalla Loggia dopo aver tentato di cospirare contro la Eurus per vendetta contro Nero Gomez, nel frattempo arruolato. Mia von Trier viene allontanata dalla città e la reggenza viene affidata ai due capifamiglia più influenti - rivali tra loro: Astolfus Syvis e Donald Kennon.
1491 Parte la Eurus Septima
1492 Radzag diventa nuovo capo della guardia cittadina. L'halfling Cappuccetto Rosso prende il controllo della malavita goblinoide della città, ma viene fermato da alcuni avventurieri. La Loggia dà il via alla Riforma del Tesoro.


Economia

Capo Ventura è tappa obbligata per le navi più pesanti, che per colpa del basso pescaggio della costa orientale possono usufruire soltanto dei porti di Capo Ventura e di Quirilia prima di entrare nelle gelide acque del nord.

Da secoli, la Loggia vive in simbiosi con la città la cui ricchezza è data dall'indotto della grande quantità di avventurieri e Pionieri che frequentano il castello portuense.

Rapporti con la Loggia

Gli Accordi di Capo Ventura stilati da Morris Burglar alla fondazione della città prevedono una stretta collaborazione tra la Loggia e l'amministrazione cittadina. Nel corso degli anni l'equilibrio tra ciò che è di competenza della Loggia e ciò che invece riguarda il governo capoventurese ha portato però a numerose tensioni tra le parti, che parevano essersi ristabilite durante il periodo nel quale Ulfrid von Trier era governatore, in virtù di una decennale amicizia con il capogilda Kerberos Fuinur; nello stesso lasso di tempo c'è un alleggerimento dei toni anche con la guardia cittadina, grazie principalmente al suo capitano, la giovanissima Josephine Syvis-Kennon.

L'equilibrio raggiunto vede la Loggia come un'estensione della forza di Capo Ventura, chiamata in causa durante le questioni più delicate sia in materia politica che di ordine cittadino.

Il tradimento del governatore von Trier e la partenza di Josephine con la Eurus Septima portano a radicali cambiamenti nelle alte sfere capoventuresi. La nuova diarchia raffredda i rapporti con il Gran Maestro, e il nuovo capitano Radzag, in materia di sicurezza, ha una visione molto diversa da quella dei Pionieri. Sempre meno vengono chiamati a risolvere i problemi della città, che invece vengono soppressi con un crescente utilizzo della forza dalle forze riformate del capitano orchesco.

Solo la forza politica della gilda degli esploratori permette ancora ai Pionieri di godere di un certo rispetto all'interno della città, che alcuni maliziosamente reputano privilegiati.

Criminalità

La criminalità capoventurese è notoriamente assente nelle forme più organizzate, complice la presenza schiacciante delle forze della Loggia, che desidera mantenere il monopolio su tutto ciò che c'è fuori dalla sfera "ufficiale". Le forze in gioco sono principalmente tre:

  • Goblin: un numero elevato di goblin abita la città bassa e sopravvive parassitando i rifiuti della città alta; essi non sono pericolosi se presi in piccoli gruppi, e commettono perlopiù piccoli furti e contrabbando di poco conto. Tuttavia ciclicamente qualcuno tra loro - in genere un esemplare più intelligente degli altri, o nato con il dono della magia - ne raduna abbastanza sotto il suo controllo da iniziare ad ambire di più. Se la guardia cittadina non interviene abbastanza in fretta, le schiere di queste associazioni a delinquere crescono a tal punto da diventare un problema per la città. La guardia a quel punto chiede aiuto alla Loggia, che li riporta sotto controllo.
    • Astulf Lunghebraccia riuscì nel 1491 a riunire sotto la sua egida non solo goblinoidi, ma perfino umani e halfling. La sua cattura diede alla città più di un anno e mezzo di pace.
    • Seline d'Autremont sfruttò i goblin per creare un'ondata criminale a Capo Ventura che servì come copertura e distrazione al suo elaborato piano per fingersi morta e fuggire dalla Loggia.
  • Halfling: gli halfling di Capo Ventura svolgono principalmente due funzioni. La metà sono messaggeri, che per poche monete di rame corrono di là e di qua per consegnare messaggi per conto di organizzazioni e privati. Il resto sono ladruncoli di strada, vittime di un circolo vizioso di pregiudizio e povertà.
  • Pirati: tra la città bassa e la Taverna del Cigno non è difficile imbattersi in qualche volto conosciuto alla guardia cittadina. La maggior parte dei contrabbandieri e pirati che frequentano la città è ferma in cerca di un passaggio o per incontrare qualcuno fuori dai radar imperiali, ma raramente rinuncia a un basso profilo per paura dell'intervento dei Pionieri.


Advertisement